Aprile 27, 2019 news Nessun commento

La lana ed il cachemire sono materiali delicati molto utilizzati in commercio che necessitano di alcuni accorgimenti durante le diverse fasi di lavaggio. In questo articolo analizziamo come lavare le fibre naturali senza rovinarle, nello specifico lana e cachemire.

Per lavare la lana a mano bisogna riporre il capo in una bacinella piena d’acqua e versare all’interno un tappino di sapone delicato. A questo punto bisogna immergere il capo nella bacinella e strofinarlo delicatamente senza eccedere per circa 5 minuti fino a far sparire tutte le macchie. La lana teme particolarmente lo shock termico, quindi è opportuno utilizzare l’acqua sempre alla stessa temperatura. Conclusa questa operazione è necessario rimuovere il capo dalla bacinella e sostituire l’acqua saponata con acqua pulita per poi reimmergerlo nuovamente ed eliminare il detersivo residuo. Quest’operazione va ripetuta fino a quando spariranno tutte le tracce di detersivo dal capo. Dopo aver tolto il capo dalla bacinella bisogna strizzarlo leggermente ma senza torsione ed infine appenderlo ed arrotolarlo su un asciugamano. Stendere il capo orizzontale è un ottimo sistema per mantenere la forma inalterata.

Se l’etichetta lo prevede è possibile anche lavare i capi di lana in lavatrice, purché il cestello non venga caricato eccessivamente. É richiesto l’utilizzo di un detersivo apposito per la lana insieme ad un ammorbidente. Dopo aver selezionato il programma per la lana bisogna impostare la centrifuga al minimo e posizionare il termostato fino ad un massimo di 30°. Appena concluso il lavaggio bisogna estrarre i panni e strizzarli in un asciugamano.

Per lavare i capi di cachemire a mano bisogna innanzitutto versare dell’acqua tiepida in una bacinella ed aggiungere del detersivo neutro. A questo punto si può immergere il capo alla rovescia lasciandolo in ammollo per 5 minuti e poi iniziare a “massaggiarlo” delicatamente. Dopo questa operazione il capo va risciacquato con acqua corrente tiepida per poi avvolgerlo intorno ad un asciugamano.

Per il lavaggio del cachemire in lavatrice bisogna inserire il capo alla rovescia aggiungendo un po’ di detersivo delicato, selezionando un programma breve e specifico ad una temperatura di massimo 30°. Per eliminare l’acqua in eccesso si può usare il programma di centrifuga ma ad una velocità medio-bassa. Infine il capo va steso in orizzontale su un asciugamano asciutto e lontano da fonti di calore.

Written by Daniela Zepponi